martedì 14 ottobre 2008

Insalata di lenticchie di Castelluccio, misticanza e pecorino di Pienza


Le lenticchie di Castelluccio di Norcia sono ritenute le migliori per qualità organolettiche e tenuta di cottura. Inoltre non hanno bisogno del preammollo, in quanto la buccia risulta tenerissima.
Sono un classico piatto di Natale, ma perché aspettare sempre il natale per gustare questa prelibatezza??? In insalata, condite con un filo d’olio se ne apprezza facilmente il gusto delicato.

Ingredienti per 4 persone:

- Misto di insalata (riccia, soncino e Chioggia)
- 120 gr. di Pecorino di Pienza
- 250 gr. di Lenticchie di Castelluccio
- 1 tuorlo d’uovo
- 1 limone
- Olio extra vergine d’oliva
- Sale, pepe bianco

Preparazione:

Cuocete in acqua le lenticchie per circa 30 minuti (il tempo di cottura è indicativo, quindi controllate l’effettiva cottura prima di scolarle). Mescolate l’insalata con le lenticchie precedentemente cotte distribuiteci il pecorino di Pienza tagliato a listarelle. Preparate ora una citronette, amalgamando insieme, a mano o nel frullatore, il tuorlo d’uovo con un pizzico di sale, pepe, il succo spremuto di mezzo limone e tre cucchiai d’olio. Servite l’insalata con la salsina preparata. Un piatto semplice, ma molto gustoso…

Tempo: 40 minuti circa

Berny

9 commenti:

Spadino ha detto...

Ciao non sapevo che avevate un blog sono venuto a scorprirlo per caso...siamo della stessa città e se non mi ricordo male avete in produzione il Vermouth Bianco di Prato con il quale ho creato un cocktail per la giornata A.i.B.e.S
svolta in centro a Prato.
Vorrei inserirvi tra i miei blog e spero che voi facciate lo stesso.
Saluti

La Boutique del Gusto ha detto...

Ciao Spadino, non ti ricordi male.., in effetti la produzione di Vermouth Bianco di Prato fà capo alla nostra stessa società, la Nunquam di Prato, anche se la vendita on line attraverso questo sito è una attività a parte...
Io mi occupo di questa seconda attività.
Per quanto riguardo il tuo blog, lo inseriamo sicuramente..!, in fondo siamo concittadini no?? :)

Berny

Spadino ha detto...

Anche io inserirò il vostro tra i miei best friend..
Al più presto posterò la ricetta del concorso...
Una curiosità la ricetta del vermouth bianco di prato mi immagino che sia segreta ma la mia curiosità è come ne sieti venuti in possesso un antico baule un nonno che aveva dimestichezza con piante officinali..o un antico regalo di un erborista..
quale è la vera storia che fa arrivare a voi tale segreto???
Per la famiglia pandolfini e biscotti di Prato ho realizzato un post mi piacerebbe saper di più su questa leccornia per poter fare lo stesso.

Viviana ha detto...

fantastiche le lenticchie, questa varietà non l'ho mai assaggiata ma ne ho molto sentito parlare!
ottima l'insalata! non appena avrò un bell'ovetto fresco farò la tua cremina per condire! dev'essere fantastica! un bacio

Spadino ha detto...

inseriti nella blog roll..
http://nonsolochef.blogspot.com/

La Boutique del Gusto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
La Boutique del Gusto ha detto...

@ Viviana, facci sapere come ti è venuta la cremina ;)

@ Spadino, ti posso dire che il Vermouth Bianco di Prato viene prodotto seguendo una antica ricetta del 1750, tale e quale.., non ci sono segreti.., apparte le dosi naturalmente :) , comunque se vuoi delle informazioni più precise puoi rivolgerti a chi si occupa della produzione.

Berny

Spadino ha detto...

..e chi si occupa della produzione?
la nunquam?

La Boutique del Gusto ha detto...

Esatto, per maggiori informazioni rivolgiti a info @ allagusteria.it

Ho messo lo spazio prima e dopo della @ per lo spam...

Berny